leva finanziaria

Strumenti e rischi della finanza: la leva finanziaria

La leva finanziaria è uno strumento della scienza della finanza che offre un’elevata esposizione su un determinato mercato a fronte di un investimento relativamente modesto di capitale. Tramite la leva è dunque possibile acquistare o vendere attività finanziarie per un ammontare superiore al capitale posseduto: questo comporta di conseguenza il beneficio di un rendimento potenzialmente maggiore rispetto all’investimento.
la leva finanziaria è uno strumento della scienza della finanza che offre un’elevata esposizione su un determinato mercato a fronte di un investimento relativamente modesto di capitale. Tramite la leva è dunque possibile acquistare o vendere attività finanziarie per un ammontare superiore al capitale posseduto: questo comporta di conseguenza il beneficio di un rendimento potenzialmente maggiore rispetto all’investimento.

Il funzionamento della leva finanziaria

Questo strumento esprime in poche parole il rapporto tra valore delle posizioni aperte e capitale investito. Per chiarire al meglio il concetto, è preferibile applicarlo al mondo del trading sul Forex immaginando di investire 100 euro e di poter contare sull’effetto leva che arriva fino a 400 euro: nel pratico equivale a dire che stiamo muovendo 40mila euro. Nel caso in cui ottenessimo un profitto pari a 1, grazie allo strumento della leva otteremmo 400 euro. Il rischio più alto equivale alla perdita della somma che inizialmente si intende investire.

La leva finanziaria e il Forex: capire i rischi

Nell’ambito del Forex la leva finanziaria diventa uno strumento potenzialmente molto rischioso: il mercato valutario, a differenza dell’azionario, consente un utilizzo della leva finalizzato a realizzare grandi guadagni se gestita con rigore. Nel Forex è permesso operare in regime di margine sfruttando la possibilità di utilizzare una leva anche di 1:500. Naturalmente utilizzare l’intera capacità disponibile espone ampiamente sul mercato: pertanto è necessario comprendere sin dall’inizio il rischio connesso a tale strumento per evitare ingenti perdite di capitale.

Nell’ambito del Forex la leva finanziaria diventa uno strumento potenzialmente molto rischioso: il mercato valutario, a differenza dell’azionario, consente un utilizzo della leva finalizzato a realizzare grandi uadagni se gestita con rigore. Nel Forex è permesso operare in regime di margine sfruttando la possibilità di utilizzare una leva anche di 1:500. Naturalmente utilizzare l’intera capacità disponibile espone ampiamente sul mercato: più la mole della leva è importante, più il margine risente delle oscillazioni fisiologiche di prezzo dello strumento finanziario sul quale si è investito.

Questo equivale a dire che anche nel caso di un’analisi corretta e di un investimento in una determinata direzione, non è detto che il prezzo si orienti subito nella direzione favorevole, ma potrebbe prendere un andamento diverso, costringendo a chiudere l’operazione in perdita, per poi andare in effetti nella direzione prevista.

Pertanto è necessario comprendere sin dall’inizio il rischio connesso a tale strumento per evitare ingenti perdite di capitale.